NATURA NUOVA. PER UN MONDO PIÙ BUONO

Frutta da bere bio Natura Nuova
Frutta da bere bio Natura Nuova

Etica e mercato possono essere coniugati con la valorizzazione dei prodotti e del territorio: questa la filosofia alla base di Natura Nuova, azienda che concilia allo stesso tempo le esigenze di chi coltiva la terra e del consumatore. Un’idea che prende corpo più di vent’anni fa a Bagnacavallo, in provincia di Ravenna, grazie a Gabriele Longanesi, deus ex machina di un’impresa virtuosa cresciuta esponenzialmente negli anni.
Una visione illuminata di un mondo più buono, in cui a contare sono le buone prassi: a partire dalla selezione dei migliori prodotti italiani – spesso non conformi ai canoni della grande distribuzione per una questione di calibro non standardizzato o piccole imperfezioni – fino all’acquisizione di altre realtà simili e all’attenzione maniacale per l’alta qualità, condizione indispensabile che non indulge a compromessi.

Tofu naturale Natura Nuova – Alibio
Tofu naturale Natura Nuova – Alibio

A tutto questo vanno aggiunte la trasformazione “delicata” delle materie prime, l’incremento del biologico e il cuore green di una realtà sempre in prima linea per la riduzione dell’impatto ambientale, dai processi produttivi al packaging. Linee fondamentali che sono i presupposti di frullati, succhi e polpe di frutta, di gastronomia e bevande vegetali, biodessert, confetture, omogeneizzati e molto altro ancora. Perciò, Natura Nuova ha aderito alla campagna Spreco Zero (istituita dal Ministero dell’Ambiente nel 2014), partecipando attivamente alla VI Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare celebrata ieri.

Clara Ippolito

www.natura-nuova.com

Credits: Natura Nuova

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...