POLLO CON I PEPERONI ALLA ROMANA

Pollo con i peperoni alla romana
Pollo con i peperoni alla romana

È la ricetta ferragostana per eccellenza della tradizione gastronomica capitolina, a quanto pare originaria dei Castelli Romani. Si tratta di un piatto poco costoso, semplice da preparare e adatto a essere portato fuori per un picnic o addirittura al mare. Protagonista di alcuni film degli anni ’50/’60 che raccontavano la Roma di un tempo, è un must della “sporta dei fagottari”, la borsa dei pendolari del litorale romano che prendevano il trenino Roma -Lido di Ostia oppure un pullman che partiva da Ponte Flaminio diretto a Fiumicino. Un consiglio? Mangiatevelo con calma, senza prescia, come se’ dice a Roma.

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 pollo intero tagliato a pezzi
  • 3 peperoni gialli e rossi
  • ½ cipolla bianca
  • ½ kg di pomodori rossi
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione

Prima di tutto pulite bene il pollo e, nel caso, fiammeggiate per eliminare i residui di piume. In un tegame capiente versate tre cucchiai d’olio e fate rosolare bene per sigillare la carne, quindi salate e pepate facendo cuocere lentamente. A metà cottura sfumate con il vino e continuate a cuocere, finché il pollo non risulta ben rosolato. In una padella versate due cucchiai d’olio, la cipolla tagliata fine e i peperoni fatti a pezzi; cuocete per 10 minuti, quindi aggiungete i pomodori ridotti in cubetti, salate e fate andare finché i peperoni risultano cotti ma non sfatti. Se il sughetto dovesse stringersi troppo, aggiungete un bicchiere d’acqua. A questo punto unite il pollo ai peperoni e terminate la cottura per altri 15 minuti.

 

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...