BRODETTO ALLA PESCARESE

La ricetta di questo Brodetto alla Pescarese è tratta dal libro di Laura Adani Brodetto Mon Amour!, un volume gustoso dato alle stampe da Trenta Editore.
Fa parte delle venti preparazioni di brodetto proposte dall’autrice a tutti i lettori buongustai amanti del genere ittico, che potranno mettersi ai fornelli e provarle una per una.

Scorfani
Scorfani

Ingredienti per 4-6 persone

  • 1,5 kg di pesce misto da zuppa già pulito (gallinella, coda di rospo, scorfano, razza, gattuccio, San Pietro, tracina, polpo, seppie e cicale)
  • 300 g di cozze
  • 300 g di vongole
  • 250 ml di brodo di pesce
  • 10 peperoni secchi
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino piccante
  • 1 cipolla
  • ½ bicchiere di aceto di vino rosso
  • ½ bicchiere d’acqua
  • prezzemolo
  • olio evo
  • sale
cozze
Cozze

Preparazione del Brodetto alla Pescarese

Il Brodetto alla Pescarese
Il Brodetto alla Pescarese

Sciacquate le vongole e le cozze: le prime fatele spurgare per due ore in una ciotola con acqua fredda leggermente salata, quindi pulite le seconde eliminando il bisso. Tagliate i pesci a tranci e lasciate i più piccoli interi.
In una casseruola scaldate abbondante olio extravergine d’oliva e soffriggete i peperoni secchi. Quando saranno rosolati, toglieteli dalla casseruola, fateli raffreddare e poneteli in un mortaio per pestarli; mescolateli con acqua e aceto.
Nella casseruola, nell’olio rimasto, dorate dolcemente la cipolla e l’aglio tritati, unite i peperoni secchi pestati e diluiti con acqua e aceto, regolate di sale, quindi portate a ebollizione.
Aggiungete, quindi, i pesci in base alla loro consistenza iniziando dal polpo a pezzetti e dalle seppioline. Versate del brodo di pesce e cuocete per circa 15 minuti, poi inserite gli altri pesci come la rana pescatrice e il gattuccio, lasciando per ultime le cicale, le cozze e le vongole. Cuocete per altri 15 minuti, spegnete e cospargete con prezzemolo fresco tritato. In tutto ci vorranno 25 minuti di preparazione e 40 per la cottura.

Clara Ippolito – Laura Adani

www.trentaeditore.it

Credits: Trenta Editore

 

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...