Il PANETTONE SECONDO VITTORIO FUSARI

Lo chef Vittorio Fusari al Balzer
Lo chef Vittorio Fusari al Balzer

Vittorio Fusari, chef lombardo di lungo corso e acclarata fama, è approdato nel marzo 2018 al Balzer, locale storico di Bergamo, punto di ritrovo cittadino sin dal 1850; un luogo prezioso per un aperitivo, per un caffè o un pranzo, ma anche tappa obbligata per i gourmet appassionati dei dolci della famosa pasticceria sotto i portici che sforna delizie sin dagli anni Trenta del secolo scorso. Fusari ci arriva come consulente per riportarlo ai suoi antichi fasti, ispirato dal lusso e dalla cultura francese, ma con una filosofia tutta italiana sia in cucina sia in fatto di dolcezze.
Non a caso, è la prima volta che il Balzer sceglie di produrre un proprio panettone, grazie non solo al suo avvento, ma anche al cambio di gestione che ha condotto a una vera e propria rivoluzione.

Arance candite
Arance candite

Innovazione che si è riflessa negli ingredienti scelti dallo chef per il suo panettone: dalle farine selezionate al ridotto utilizzo degli zuccheri, dal burro ottenuto da latte di vacche che danno vita al Parmigiano reggiano fino alle uova biologiche e all’uso di lievito madre. Importante il lavoro sulla produzione dei canditi, cui è stato aggiunto il limone al classico cedro, optando anche per quelli di arance bio. In vendita su prenotazione al Balzer (a 35,00 €), questo Natale si può portare in tavola davvero una deliziosa novità.

Giordana Folengo

www.balzer.it

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...