GRAPPA D’ESTATE

Bere grappa d’estate si può e come. Mettete da parte, quindi, l’immagine di questo distillato legato solo a caminetti fumanti e a fredde giornate d’inverno, perché secondo una recente analisi dei consumi dell’Istituto Tutela Grappa del Trentino le preferenze dei consumatori del distillato italiano per eccellenza non diminuiscono durante la bella stagione.

Mirko Scarabello, presidente dell’Istituto Tutela Grappa del Trentino
Mirko Scarabello, presidente dell’Istituto Tutela Grappa del Trentino

“Ci sono tante sfumature e modalità di degustazione che fanno delle nostre grappe un prodotto per tutte le occasioni, anche in estate”, afferma il presidente dell’Istituto, Mirko Scarabello, “tanto che non solo in montagna, oggi possiamo dire che i nostri distillati sono consumati nella stagione calda in tutto il Paese, grazie a una preparazione e a una conoscenza più accurate da parte del consumatore”.
Ma, visto il caldo torrido di quest’estate, la domanda sorge spontanea: con o senza ghiaccio? La risposta perentoria è ‘assolutamente senza’, perché la componente acquosa ne rovinerebbe l’intensità, i profumi e il gusto. Tuttavia alcune grappe, soprattutto quelle più giovani, morbide e aromatiche, possono essere consumate nei mesi estivi a una temperatura leggermente più fresca rispetto a quella ambiente. Cosa che permette di non far prevalere l’alcol, che con il caldo tende a farsi sentire in maniera preponderante, di mantenere i profumi del distillato e di goderne tutte le sue caratteristiche organolettiche.
In ogni caso la più amata dagli italiani in generale è la tradizionale grappa bianca morbida, nonostante la tendenza degli ultimi anni abbia fatto sì che anche le grappe invecchiate siano apprezzate da un numero sempre maggiore di consumatori; non solo uomini, ma anche donne (di più negli ultimi anni) e giovani che al posto dei soliti super alcolici cominciano ad amare i distillati di qualità.

Un valore aggiunto, comunque, è il marchio, nella fattispecie quello con il tridente, simbolo del Trentino Grappa e sinonimo di qualità garantita dal disciplinare di produzione; si potrebbe dire l’unica “Docg” dei distillati in Italia.

Clara Ippolito

www.grappatrentinadoc.it

Credits: Trentino Grappa

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...