STEAK HOUSE E MACELLERIE D’ITALIA

Steak House e Macellerie d’Italia è la prima guida italiana dedicata a questo settore della gastronomia, un vademecum che scandaglia l’Italia da Nord a Sud, isole comprese, dando conto di storiche conferme e scovando novità e location emergenti. Trecentocinquanta pagine  per oltre 400 realtà carnivore sparse lungo lo Stivale che mette insieme tutte le province in una gustosa e inedita guida, novità assoluta nel panorama editoriale nostrano visto che nessuno, fino a oggi, aveva dedicato tante pagine solo e soltanto ai migliori indirizzi “di carne” italiani.
Il progetto è di Michele Ruschioni, giornalista e youtuber romano, fondatore nel 2016 di Braciamiancora, network editoriale dedicato al mondo della carne che tra Facebook, Youtube, Instagram, TikTok e Telegram conta un milione di follower.

La guida Steak House e Macellerie


“In Italia esistono guide gastronomiche di ogni genere, dal sushi alla pizza, passando per il pianeta gourmet, mancava un lavoro che si concentrasse sulle macellerie e le steak house”, dice Ruschioni. Lo scopo è, dunque, quello di raccontare l’universo della carne, considerate le “continue richieste dei nostri follower e l’oggettiva carenza generale sull’argomento, vuoto editoriale che andava colmato”, conclude Michele. La guida è acquistabile su Amazon, decisione che Ruschioni spiega in modo puntuale, chiarendo che “oggi l’editoria vive una fase di transizione e cambiamento storico; nel nostro caso è stato automatico bypassare le case editrici classiche, perché essendo nati sui social abbiamo un pubblico fidelizzato e tramite i nostri canali siamo in grado di comunicare loro l’avvenuta pubblicazione di questo lavoro non dovendo per forza arrivare in libreria”. Come dargli torto?

Clara Ippolito

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...