STREET FOOD DEL GAMBERO ROSSO 2023

Il cibo di strada italiano raccontato attraverso oltre 450 indirizzi dalla guida Street Food 2023 di Gambero Rosso (€ 8,90 – acquistabile in libreria e on line). Appena sfornata, quest’ottava edizione traccia la mappa peninsulare del ben mangiare on the road, anche con una nuova appendice dedicata ai food truck che, valorosamente e sempre più numerosi, girano l’Italia tra mercati, delivery e festival. 20 i nuovi premiati regionali e un premio speciale Street Food da Chef dedicato al cuoco, Marcello Trentini, di Casamago (Torino), che con le sue Quesadillas Tartufo Nero & Miele ha rivisitato in modo originale un emblema dello street food. Indirizzi, storie e piatti più tipici, frutto di una tradizione che in Italia esiste e resiste da secoli, ma che negli ultimi anni è diventata una vera e propria tendenza in costante crescita.

Trend testimoniato sia dai numeri (Deloitte ha registrato un +21.3% per tutto il settore nello scorso anno) sia nell’offerta qualitativa. Nella nuova appendice di quest’edizione dedicata esclusivamente alle attività itineranti, si trovano oltre ai classici food truck, anche apette e ambulanti. Un’edizione che va alla scoperta dei mercati e apre a contenuti extra e approfondimenti sulle specialità tradizionali e le ricette. “La tradizione del cibo di strada italiano è antica; un’offerta nata per soddisfare i bisogni primari dei viandanti con prodotti essenziali e territoriali. Questa guida,  peraltro, mette in risalto le alternative nostrane di qualità rispetto all’omologazione del fast food internazionale”, ha detto il Presidente Paolo Cuccia.  Per parte sua, l’Amministratore Delegato Luigi Salerno ha specificato che “lo street food è un fenomeno mondiale, fatto di contaminazioni e culture intersecate tra loro, in cui tradizione e innovazione si amalgamano in creazioni gustose”. In definitiva, un altro dei patrimoni della nostra enogastronomia espressione dei prodotti e delle ricette tradizionali del territorio.

Clara Ippolito

www.gamberorosso.it

Credits Gambero Rosso

Autore: dicoppaedicoltello

È tutta colpa del Galateo di Giovanni della Casa, se poi sono diventata una giornalista enogastronomica. Quella tesi di laurea, infatti, mi fece da apripista. Mettiamoci pure, poi, che ho scritto parecchio sul linguaggio della tavola per la Treccani, che ho lavorato per il glorioso Paese Sera, per il Gambero Rosso, Horeca Magazine, Saporie.com, Julienne ed Excellence Magazine. E per non farmi mancare nulla sono stata anche caporedattore di Gusto Magazine e poi direttore di Torte. Insomma, per non farla troppo lunga è un po’ di tempo che parlo di cibo e di vino: da quattro anni anche sulle pagine del magazine italo-tedesco Buongiorno Italia e ora sul mio sito DiCoppa&DiColtello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...